La canzone di Achille


pp. 384, 1° ed.
978-88-454-2558-5


La più celebre amicizia virile di tutti i tempi. Il romanzo d’esordio ispirato all’Iliade che ha conquistato l’Inghilterra e gli Stati Uniti.

Vincitore dell’Orange Prize 2013

«L’ho divorato. È incredibile come l’autrice sia riuscita a trasformare una leggenda antica di mille anni in un’opera letteraria fresca e contemporanea» THE GUARDIAN

«Madeline Miller ha trasformato la più famosa epopea di guerra in una storia viva, emozionante e sexy» THE INDEPENDENT

«In una prosa limpida e asciutta, come nello stile classico di Omero, l’autrice ci fa sentire vicini questi fanciulli immortali per i quali ninfe del mare e centauri non erano leggende ma realtà» THE WASHINGTON POST

«Rovistando tra gli antichi testi greci, la Miller ha creato un retroscena seducente che aggiunge complessità all’avventura virile cantata da Omero» VOGUE


Dimenticate Troia, gli scenari di guerra, i duelli, il sangue, la morte. Dimenticate la violenza e le stragi, la crudeltà e l'orrore. E seguite invece il cammino di due giovani, amici prima e poi amanti e infine anche compagni d'arme - due giovani splendidi per gioventù e bellezza, destinati a concludere la loro vita sulla pianura troiana e a rimanere uniti per sempre con le ceneri mischiate in una sola, preziosissima urna. Madeline Miller, studiosa e docente di antichità classica, a cui la dottrina non ha limitato o spento la fantasia creatrice, rievoca la storia d'amore e di morte di Achille e Patroclo, piegando il ritmo solenne dell'epica alla ricostruzione di una vicenda che ha lasciato scarse ma inconfondibili tracce: un legame tra uomini spogliato da ogni morbosità e restituito alla naturalezza con cui i Greci antichi riconobbero e accettarono l'omosessualità. Patroclo muore al posto di Achille, per Achille, e Achille non vuole più vivere senza Patroclo. Sulle mura di Troia si profilano due altissime ombre che oscurano l'ormai usurata vicenda di Elena e Paride. Maria Grazia Ciani

Autore

è nata a Boston, ha un dottorato in lettere classiche alla Brown University e ha insegnato drammaturgia e adattamento teatrale dei testi antichi a Yale. Attualmente vive a Narberth, Pennsylvania, con il marito e due figli. Il suo primo romanzo, La canzone di Achille (Sonzogno 2013), è stato un successo internazionale, ha vinto l’Orange Prize ed è stato tradotto in venticinque lingue. Pubblicato negli Stati Uniti e nel Regno Unito nel 2018, Circe ha scalato le classifiche dei libri più venduti del New York Times e del Sunday Times ed è stato “libro dell’anno” per le principali riviste letterarie americane.