Sonzogno è una delle più antiche case editrici italiane. Ha un’anima popolare, di qualità, rivolta prevalentemente a un pubblico femminile.

Una storia densa e interessante, quella della famiglia Sonzogno, la cui saga si snoda dai primi dell’Ottocento al secondo dopoguerra, e il cui amore per l’arte tipografica si trasmette di padre in figlio. Fondata nel 1861, Sonzogno fin da subito si è distinta per una produzione di narrativa e saggistica di largo consumo, sensibile alle tendenze e ai gusti prevalenti nella società ma anche attenta alla qualità. L’ascesa è continuata anche nel Novecento, fino a quando nel 1943 un bombardamento ha distrutto tutti gli uffici, gli impianti e gli archivi della casa editrice.

Negli anni settanta Sonzogno è entrata nel gruppo Fratelli Fabbri, per passare poi negli anni ottanta nel gruppo RCS. Dall’inizio del 2010 è entrata a far parte di Marsilio Editori, che ne ha rilevato marchio e catalogo, presentandolo in una veste rinnovata, per offrire prodotti che uniscano qualità e alta leggibilità.

Sonzogno oggi è una casa editrice che segue con la massima attenzione i gusti dei lettori, i trend, le mode e pubblica libri attuali dal linguaggio curato e accessibile, ma con quel tocco di classe che li rende chic, dalla manualistica alla narrativa italiana e straniera. Si rivolge a un pubblico prettamente femminile, seguendone e interpretandone gusti e interessi.