Amici anche no

Capire la frienzone, uscirne e non ricascarci più

pp. 256, 1° ed.
978-88-454-0097-1

Cos'è la friendzone? Come dice la parola, è una zona. O meglio, una prigione. Ci finisci quando la persona di cui sei innamorato, invece di corrisponderti, ti dice, o peggio ancora ti fa capire: «È meglio se rimaniamo amici.»
E tu accetti questo ripiego, magari diventando anche il suo (o la sua) confidente. Ecco, ti ha friendzonato. Si tratta di una situazione tanto diffusa quanto dolorosa. Come si fa a evitarla? E come uscirne, se ci si è caduti? 
L'originale libro di autoaiuto scritto da Manzi e Innamorati ci spiega come funziona questa prigione sentimentale, individuando le diverse tipologie di friendzonatori, il loro profilo psicologico, i trucchi più o meno consapevoli che usano per attirarci nella Zona, fornendo infine utili consigli pratici.
Al di là della sua concretezza, però, è anche uno scanzonato trattato di psicologia dei rapporti amorosi, un piccolo e ironico vademecum che, muovendo dai disagi della friendzone, inquadra le più comuni difficoltà relazionali dei nostri tempi, mette a fuoco il nostro narcisismo – sia di carnefici sia di vittime – e ci aiuta a costruire relazioni significative e a mantenere vivi i rapporti che abbiamo.

Autori

scrittore e sceneggiatore romano, vive a Roma circondato dalle sue piante, a cui parla, ed è convinto che loro gli rispondano.  È stato tra gli autori di Don Matteo e Boris, scrive e dirige commedie per il teatro, insegna drammaturgia all'Università Cattolica di Milano e ha scritto Il destino è un tassista abusivo (Rizzoli 2012).

psicologo, psicoterapeuta e storico della scienza, coordina il corso di laurea in Scienze dell'educazione presso l'Università di Roma "Tor Vergata". Nel 2020 ha pubblicato Storia critica della psicoterapia, con Renato Foschi (Raffaello Cortina) e Al di là della psicoanalisi (Mondadori).